Le allergie possono scatenare la depressione, ecco la spiegazione scientifica

Le allergie possono scatenare la depressione, ecco la spiegazione scientifica

Anonim

Per le persone sane, le allergie possono sembrare una raccolta di sintomi lievi che possono comparire in qualsiasi momento. Ma lo sapevi? Le allergie di lunga durata possono inibire le attività quotidiane, ridurre la qualità della vita dei malati e persino innescare la depressione inosservata.

Perché le allergie possono scatenare la depressione?

Le allergie non causano direttamente la depressione, ma questa condizione può aumentare il rischio di depressione. I seguenti sono:

1. Provocare sintomi inquietanti

Reazioni comuni quando una persona manifesta allergie sono tosse, naso che cola, starnuti, mal di gola, vertigini, prurito e respiro corto.

La gravità varia per ogni persona, da lieve a farti riposare a casa per l'intera giornata.

Ora, immagina se devi provarlo ogni settimana. Tutto ciò che fai sembrerà svuotato in modo che anche il tuo umore possa essere influenzato.

Nel tempo, ciò influisce sulle tue condizioni fisiche e psicologiche.

2. Inibizione delle attività quotidiane

Le reazioni allergiche possono verificarsi ogni volta che si è esposti a fattori scatenanti, anche quando si svolgono attività quotidiane.

Di conseguenza, non puoi lavorare e svolgere attività in modo ottimale perché le tue condizioni di salute stanno peggiorando.

I sintomi allergici che si verificano possono peggiorare se si scopre che l'ambiente di lavoro è ciò che li provoca, innescando così la depressione.

Inoltre, se i sintomi delle allergie che si verificano finora sono classificati come gravi.

3. Provoca disagio

Quando si verifica una reazione allergica, il sistema immunitario produce un tipo di proteina chiamata citochine.

Le citochine rilasciano molecole speciali in modo che vari componenti del sistema immunitario possano agire contro i trigger di allergie.

Tuttavia, le citochine possono anche influenzare la funzione cerebrale. Gli effetti collaterali che ne derivano comprendono malessere, diminuzione dell'umore , riduzione della concentrazione e comparsa di sonnolenza.

Questa raccolta di sintomi provoca anche disagio quando si ha l'influenza.

4. Effetti collaterali dei farmaci allergici

Uno dei modi più efficaci per affrontare le allergie è con i farmaci. Tuttavia, alcuni tipi di farmaci allergici hanno effetti collaterali per il corpo.

I sintomi allergici non possono scatenare direttamente la depressione, ma effetti collaterali prolungati possono aumentare il rischio.

Sebbene efficaci, questi farmaci possono causare mal di stomaco, costipazione, secchezza delle fauci, disturbi dell'umore e vertigini. Inoltre, i tossicodipendenti allergici di solito avvertono sonnolenza insopportabile.

5. Provoca stress prolungato

Ogni giorno, i soggetti allergici hanno a che fare con sintomi fastidiosi, malessere, disturbi del sonno ed effetti collaterali dei farmaci.

Di conseguenza, sono più vulnerabili allo stress. Lo stress può anche durare per anni perché le allergie non possono essere curate.

Lo stress prolungato può scatenare vari sintomi di disturbi psicologici, inclusa la depressione.

Alcuni studi hanno anche scoperto che gli adolescenti che soffrono di allergie hanno un rischio maggiore di disturbi d'ansia, depressione, azioni impulsive e cambiamenti comportamentali.

Sebbene non scateni direttamente la depressione, le allergie di solito durano per anni, causando stress prolungato per il malato.

Se soffri di allergie, prova a consultare un medico per trovare la soluzione giusta.

I sintomi allergici possono essere controllati con i cambiamenti dei farmaci e dello stile di vita.

Leggi anche:

  • 10 cause più comuni di depressione e che devi conoscere
  • Non solo l'invito alla malattia, l'obesità può anche fare depressione
  • È vero che possono insorgere reazioni allergiche a causa di suggerimenti?

Condividi questo articolo:

Condividi questo:

  • Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra)
  • Fai clic per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra)
  • Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra)
  • Fai clic per condividere su Tumblr (Si apre in una nuova finestra)
  • Fai clic per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra)
  • Fai clic per condividere su una nuova linea (Si apre in una nuova finestra)
  • Fai clic per condividere su BBM (Si apre in una nuova finestra)

Recensione: 18 giugno 2019 | Ultima modifica: 18 giugno 2019

fonte

Allergie e depressione: la connessione sorprendente. https://www.healthline.com/health/allergies-and-depression Accesso effettuato il 14 maggio 2019.

Le allergie ti fanno deprimere? https://www.webmd.com/allergies/features/allergies-depression#1 Accesso effettuato il 14 maggio 2019.

Il legame tra febbre da fieno, ansia e depressione. https://www.medicalnewstoday.com/articles/321948.php Accesso effettuato il 14 maggio 2019.

Citochine: Introduzione. https://www.immunology.org/public-information/bitesized-immunology/receptores-y-mol%C3%A9culas/cytokines-introduction Accesso effettuato il 14 maggio 2019.

Blaiss, M., Hammerby, E., Robinson, S., Kennedy-Martin, T. e Buchs, S. (2018). Il carico di rinite allergica e rinocongiuntivite allergica negli adolescenti. Annals of Allergy, Ashma & Immunology , 121 (1), pagg. 43-52.e3.

Scelta Del Redattore